Vendita corallo a Trapani

L’arte del corallo e la cultura camminano di pari passo, sono complementari, non può esistere arte se non c’è cultura e viceversa. È questo che il maestro Fiorenza, dell’omonima gioielleria di Trapani insegna ai suoi allievi.

La gioielleria Fiorenza è il fulcro della vendita di corallo a Trapani: il posto più antico e prezioso dove potrai riconnetterti con l’antica arte siciliana dell’oro rosso.

D’altra parte, la nostra gioielleria ha una tradizione centenaria: fondata all’inizio del secolo scorso, porta avanti, grazie alla maestria dei discendenti, la storia del gioiello siciliano, mescolando tradizione e innovazione. Vieni a vedere la più ampia vendita di corallo della Sicilia, a Trapani.

Vendita corallo Trapani

Creazioni di gioielleria con corallo

“L’ultimo vero curaddaru fu mio padre Pasquale Fiorenza - scrive Platimiro Fiorenza, il maestro erede dell’antica tradizione di famiglia - Mio padre aveva una bottega nella via Colonnello Romei ed era orafo corallaio come la maggior parte dei vecchi orafi. Fu proprio mio padre ad avviarmi alla lavorazione del corallo. Avevo appena 7 anni, e di già spianavo le prime spole di corallo; ricordo che in quel tempo si usavano molto gli anelli “utti cristi” con il volto di Cristo in corallo. Come procedevo? Dopo avere spianato gli ovali di corallo, incollavo gli ovali su una stecca (“sticca”) di legno con un mastice e passavo all’incisione del volto di Cristo in corallo, infine passavo alla realizzazione degli anelli”.

Racconti di un tempo passato, ma mai sparito, che si riverbera oggi nella nostra gioielleria dove troverai la migliore scelta di corallo di Trapani in vendita, sia in pezzi grezzi, sia in creazioni già incastonate nell’oro. Il corallaio trapanese è sempre stato infatti anche un orafo, che non si limita a lavorare il corallo ma, come i maestri fiorentini, è abile nel disegno – il progetto – del gioiello, che realizza personalmente e cui successivamente applica le pietre preziose e il corallo, l’oro rosso che da solo rappresenta la Sicilia.